schede_tecniche

schede_tecniche
Locomotive elettriche

Locomotiva elettrica trifase 3,6 kV CA 16,7 Hz E.551

e551_088.jpg


Introduzione

  • Le E.551 sono la naturale evoluzione delle E.550, sfruttando alla fine della prima guerra mondiale tutt i suggerimenti che il gruppo più anziano poteva fornire. Si volle in modo particolare accrescere lo sforzo di trazione per evitare le triple trazioni con treni di 400 - 500 t sulle linee di montagna. Schemi meccanici (rodiggio e trasmissione) ed elettrici (motori e loro collegamento) non differiscono da quelli della E.550.
  • Le tre forniture differenziano solo in alcuni dettagli le locomotive.
  • Sulle prime unità costruite venne sistemata nell'avancorpo anteriore una caldaia elettrica per il riscaldamento del treno, rimossa in seguito.
  • I compiti delle E.551 riguardavano soprattutto i treni merci pesanti sulle linee di valico, particolarmente sulla Bussoleno - Modane (nelle lunghe discese reggevano in doppia un treno di 1.000 t sfruttando la frenatura elettrica con il recupero e l'invio in linea della corrente prodotta).
  • Le E.551 erano visibili anche il testa ai treni viaggiatori locali, un pò su tutta la rete trifase, accanto alle E.550.

e551.jpg

Scheda tecnica

Classificazione FS E.551.001 - 183
Unità costruite 183
Anni di costruzione 1921 - 1925
Costruttori Breda, OM - CGE, Ansaldo, Tibb, Savigliano, Vickers Terni, Reggiane - Savigliano
Rodiggio E
Numero e tipo di reostati 1 a liquido
Numero poli statorici dei motori 8 costanti
Velocità di regime 25 - 50 km/h
Potenza oraria corrispondente 860 - 2.000 kW
Lunghezza totale 11.010 mm
Passo totale/Passo rigido 6.380/4.100 mm
Diametro ruote motrici 1.070 mm
Massa in servizio/aderente 75 t


Bibliografia

  • “FS Locomotive elettriche” di S. Garzaro - Edizioni Elledi 1986
  • Disegno E.551 realizzato da Gianfranco Ferro - “A vent'anni dal trifase”, Alzani Editrice 1996 → tramite stagniweb di Giorgio Stagni