Automotrice Diesel ALn 668

Questa sezione è gestita in modo differente rispetto al sistema utilizzato per le schede degli altri rotabili: data la grande quantità di sottoserie che contraddistingue l'ALn 668 e per meglio elencare le caratteristiche principali, sono state create più schede. Per selezionare la serie di cui si è interessati è possibile scegliere dal menù posto in alto sotto al titolo del rotabile, o dall'elenco in basso, dove oltre al nome della serie, sono riportati alcuni dati salienti, e una immagine rappresentativa.

La sigla ALn 668 indica che il mezzo è una automotrice (A) leggera (L) a propulsione Diesel (“n” sta per nafta, come era indicato un tempo il gasolio da trazione), con una capacità di 68 posti a sedere; il raddoppiamento iniziale del numero 6 rappresenta la possibilità del comando multiplo. Lo stesso principio è applicato ai rimorchi: Ln 68 (68 posti senza cabina di guida), poi trasformati in Ln 664 (64 posti con possibilità di comandare fino a due motrici e un rimorchio) e Ln 882 (82 posti a sedere con cabina di guida e comando multiplo). Le quattro cifre che seguono la sigla identificano il costruttore (la prima) e il progressivo dell’unità (le ultime tre). Alcune unità costruite dalla Breda Milano (25 della serie 1500) e dalla Breda Pistoiesi (15 serie 1600 e 20 serie 1700), sono comprese nella numerazione Fiat (prima cifra 1): poiché i principali organi meccanici (esclusa la trasmissione delle 1500) incluso il propulsore, sono progettati e realizzati dalla capocommessa Fiat.
La serie inizia con le 1400 della Fiat costruite tra il 1956 e il 1963, per passare poi alle 2400 Breda, alle 1500, 1600, 1700, 1800 e 1900 (da questo gruppo in poi il propulsore adottato è l'8217.32 Fiat) sempre del costruttore Piemontese, ma esaurite le serie con migliaio 1 si torna indietro a 1000: tale soluzione, che potrebbe sembrare illogica, è stata attuata per evitare di avere come numero di migliaia il 2, associato a Breda e che avrebbe creato confusione con le 2400. Dopo le 1000 è la volta delle 1200 costituita da 60 esemplari.
La produzione di automotrici del costruttore piemontese continua, e così nel 1980 abbiamo l'inizio della fortunata serie 3000 e con essa il ripresentarsi del problema della numerazione, stavolta risolto con l'utilizzo della cifra associata alle OM; la soluzione fu semplice e immediata poiche le OM non hanno realizzato automotrici 668 avendo abbandonato la costruzione di rotabili ferroviari, e la Fiat assorbì questa società qualche anno prima. La nuova serie avrebbe avuto un intervallo di 3001 – 3120 ma per distinguere le prime 40 unità (3001 – 3040) con comando multiplo in doppia dalle altre con comando in tripla è nata la serie 3100, costituita inizialmente da 80 unità, cresciuta poi con successivi lotti (automotrici che furono realizzate grazie ad avanzi spese FS); da ricordare che questa serie, si distingue dalle altre, per essere la più numerosa.
L'ultima è quella delle 3300, qui abbiamo caratteristiche identiche alle 3100 ma con un rapporto al ponte più corto permettendone l'utilizzo su tratte acclivi.
Il soprannome non ufficiale affibbiato a questi rotabili è “micetta”, si presume provenga dall'originale colorazione delle ALn 668.1400 trasportate in Messico a fini dimostrativi, tali automotrici avevano sui frontali delle striscie rosse simili a dei baffi di gatto.



Elenco

ALn 668.1400
aln6681400_thumb.jpg ALn 668.1400 Ln 664.1400 (Rimorchi)
Unità costruite: 80 32
Classificazione: ALn 668.1401 - 1480 Ln 664.1401 - 1432
Anni di costruzione: 1956 - 1963 1957 - 1959
Costruttori: Fiat Materfer Fiat Materfer, OM Milano
ALn 668.2400
aln6682400_thumb.jpg ALn 668.2400
Unità costruite: 40
Classificazione: ALn 668.2401 - 2440
Anni di costruzione: 1959 - 1964
Costruttori: Breda Milano
ALn 668.1500
aln6681500_thumb.jpg ALn 668.1500 Ln 882.1500 (Rimorchi)
Unità costruite: 75 23
Classificazione: ALn 668.1501 - 1575 Ln 664.1401 - 1432
Anni di costruzione: 1965 - 1967 1965 - 1967
Costruttori: Fiat Materfer, Breda MI Fiat Materfer
ALn 668.1600, 1700
aln6681600_thumb.jpg ALn 668.1600 ALn 668.1700
Unità costruite: 33 20
Classificazione: ALn 668.1601 - 1633 ALn 668.1701 - 1720
Anni di costruzione: 1970 - 1971 1971 - 1972
Costruttori: Fiat Materfer, Breda PT Breda Pistoiesi
ALn 668.1800
aln6681800_thumb.jpg ALn 668.1800
Unità costruite: 85
Classificazione: ALn 668.1801 - 1885
Anni di costruzione: 1971 - 1973
Costruttori: Fiat Materfer
ALn 668.1900, 1000
aln6681000_thumb.jpg ALn 668.1900 ALn 668.1000
Unità costruite: 42 120
Classificazione: ALn 668.1901 - 1942 ALn 668.1001 - 1120
Anni di costruzione: 1975 - 1976 1976 - 1979
Costruttori: Fiat Ferroviaria Savigliano, Omeca
ALn 668.1200
aln6681200_thumb.jpg ALn 668.1200
Unità costruite: 60
Classificazione: ALn 668.1201 - 1260
Anni di costruzione: 1979 - 1980
Costruttori: Fiat Ferroviaria Savigliano, Omeca
ALn 668.3000, 3100, 3300
aln6683000_thumb.jpg ALn 668.3000 ALn 668.3100 ALn 668.3300
Unità costruite: 40 120 40
Classificazione: ALn 668.3001 - 3040 ALn 668.3101 - 3250 ALn 668.3301 - 3340
Anni di costruzione: 1980 - 1981 1980 - 1983 1982 - 1983
Costruttori: Fiat Ferroviaria Savigliano, Omeca

  • “Automotrici ALn 668 e Rimorchi” di S. Garzaro, A. Nascimbene - Edizioni Elledi 1983
  • “FS - Materiale Motore 2005” di F. Cherubini - ETR Editrice 2005