schede_tecniche

schede_tecniche
Automotrici termiche

Automotrice a benzina ALb 56.100



alb56_100.jpg

Scheda tecnica

Classificazione FS ALn 56.101 - 150
Unità costruite 50
Anno di costruzione 1935
Costruttore Fiat
Rodiggio (1A) (A1)
Motore a benzina Fiat 235A
Potenza di taratura 2 x 55 kW a 2.000 giri/min
Trasmissione meccanica a 4 velocità Fiat
Velocità massima 110 km/h
Lunghezza totale 18.416 mm
Larghezza massima 2.680 mm
Altezza massima dal p. d. f. 3.140 mm
Interperno/Passo carrelli 12.100/2.800 mm (1)
Diametro ruote 930 mm
Massa a vuoto 20,5 t
Posti a sedere 56 (II classe)

  1. Il perno del carrello motore è asimmetrico: 1.650 mm dall'asse esterno, 1.150 mm da quello interno.

Informazioni aggiuntive

  • Si tratta dell'ultima serie di automotrici a benzina di costruzione Fiat. La 149 risulta trasformata, tra il 1939 ed il 1940, in ALDUb 28.101, con procedimento analogo a quello attuato sulle ALn 56.
  • Nel dopoguerra la trentina di sopravvissute ai bombardamenti viene trasformata per il funzionamento a metano tranne le ALb 56.119 e 136, vendute alla Ferrovia Suzzara-Ferrara nel 1951.
  • Infine per quindici unità si registra un ulteriore mutamento tra il 1959 ed il 1963; con la demotorizzazione e la sopressione dei banchi di guida si ottengono dieci rimorchi LDn 32.101 - 110 e cinque rimorchi Ln 64.101 - 105.
  • Al 1° gennaio 1983 risultano in parco otto LDn 32 (quattro disponibili, di cui tre a Treviso ed uno a Siena, e quattro in attesa di demolizione) e quattro Ln 64 a Treviso.
  • La 136 (nel frattempo divenuta ALn) è accantonata a Torino e appartiene al Museo Ferroviario Piemontese.

Bibliografia

  • “Le Automotrici della prima generazione” di N. Molino, S. Pautasso - Edizioni Elledi 1983