Approfondimenti

Classificazione FS dei veicoli

Il sistema FS di classificazione dei veicoli risale al 1905 ed è basato su un numero di servizio, a cinque cifre per le carozze ordinarie, e su un gruppo di lettere di serie (maiuscole) e di sottoserie (generalmente minuscole) variamente combinate fra loro.
Le tabelle segueti riportano il significato delle singole lettere e la corrispondenza di quelle di serie con la numerazione, prima e dopo la data del 03.06.1956 in cui sulle Reti dell'Europa continentale fu soppressa la terza classe; tale modifica interessò quasi tutto il parco e generalmente comportò solo la variazione della marcatura letterale.
In tale occasione, ed anche precedentemente durante le ricostruzioni postbelliche, un certo numero di carrozze per treni diretti fu rinumerato ed andò a costituire nuovi gruppi, perchè dotate di diverso arredamento e riscaldamento, oppure destinate a restare miste di prima e seconda classe mentre il resto del gruppo diveniva di sola prima, o vicevera. Tali gruppi sono quasi tutti riconfluiti in quelli d'origine al momento dell'attuazione della classificazione UIC.


1 - Lettere di serie
2 - Lettere di sottoserie
3 - Numeri di servizio
4 - Esempi


Lettere di serie

Lettera Identificazione
A Carrozze con posti di I classe
B Carrozze con posti di II classe
C Carrozze con posti di III classe (soppressa dal 03.06.1956)
D Bagagliai
DD Bagagliai scoperti, a due piano, per trasporto auto al seguito dei viaggiatori (1)
F Carri coperti per derrate (con finestre a reticolato) (2)
He Carri coperti con porte di testa per trasporto automobili (2)
K Carrozze cellulari
S Carrozze salone
U Carrozze per ufficio postale ambulante
UM Carrozze per messaggeri postali
UP Carrozze per trasporto pacchi postali (soppressa dal 1917)
V Carrozze e carri per usi interni di servizio (3)
WR → R Carrozza ristorante
  1. Classificazione derivata dalla normativa RIC, usata solo con classificazione UIC.
  2. Classificazione da carri merci (es. DFT, SHe, D, F, He).
  3. Le carrozze “V” hanno lettere di sottoserie proprie, che richiamano in forma abbreviata le funzioni di servizio.

Lettere di sottoserie

Lettera Identificazione
c Carrozze con cuccette
e Carrozze intermedie per treni di elettromotrici E (1)
H Carrozze con sistemazione per viaggiatori disabili
i Veicoli muniti di intercomunicazione senza mantici
I Veicoli muniti di intercomunicazione con mantici (2) (3)
m Bagagliai per treni merci
M Carrozze per trasporto malati
n Carrozze intermedie per treni navetta (1)
np Carrozze semipilota per treni navetta (1)
p Carrozze semipilota per treni di elettromotrici serie E (1)
R Carrozze con compartimento ristoro
t Veicoli muniti di un terrazzino aperto di testa
T Veicoli muniti di due terrazzini aperti
y Veicoli a tre assi
z Veicoli a carrelli (soppressa dal 29.09.1982
  1. Queste lettere si trovano prima delle lettere di serie.
  2. La lettera di sottoserie “I” era applicata, fino al 1930 circa, anche ai veicoli a carrelli; successivamente fu limitata alle carrozze postali di tutti i tipi ed agli altri veicoli a due e tre assi.
  3. Viene utilizzata da alcune direzioni regionali per indicare che le carrozze sono state dotate di impianto di climatizzazione e che esso è attivo.

Numeri di servizio

Numeri di servizio
(vecchia marcatura)
Serie corrispondenti
Fino al 02.06.1956 Dal 03.06.1956
1 - 999 S, SD, SHe, AM S, SD, SHe
1000 - 8999 (1) U, UM U, UM
10.000 - 19.999 A A
20.000 - 29.999 B A (2)
30.000 - 47.999 C B
48.000 - 48.999 K K
49.000 - 49.999 (3) U, UM, UP -
50.000 - 59.999 AB A (2)
60.000 - 69.999 ABC, AC, BC, ACD, CD, CDU, BCDU AB, ABD, BD, BDU, ABDU
80.000 - 97.999 D, DU D, DU
98.000 - 99.999 Dm Dm
634.000, 638.000 eC, pC (linee Varesine) eB, pB (linee Varesine)
669.000 eBC (linee Varesine) eAB (linee Varesine)
734.000, 735.000 eC, pC (Metropolitana di Napoli) eB, pB (Metropolitana di Napoli)
800.000 - 819.999 Carrozze per usi interni di servizio
  1. Le carrozze a scartamento ridotto hanno numeri a 4 cifre non contemplati in questo elenco; lettere di serie e sottoserie normali.
  2. I gruppi 25.000 e 55.000 furono riutilizzati per le prime carrozze B ed AB Tipo UIC-X.
  3. Carrozze postali di proprietà FS; soppressa dal 1933.

Esempi

Carrozza “Centoporte” Tipo 1928 R
ASCII
C - Carrozza con posti di III classe; I - Veicolo munito di intercomunicazione con mantici; z - Veicolo a carrelli;
N° di servizio: 36.620 - Riclassificata all'origine per motivi storici
Carrozza “Centoporte” Tipo 1928 R
ASCII
C - Carrozza con posti di III classe; I - Veicolo munito di intercomunicazione con mantici; z - Veicolo a carrelli
N° di servizio: 36.033 - Riclassificata all'origine per motivi storici
Carrozza “Centoporte” Tipo 1931 R
B - Carrozza con posti di II classe; D - Bagagliaio; I - Veicolo munito di intercomunicazione con mantici; y - Veicolo a tre assi
N° di servizio: 67.411
Carrozza “Centoporte” Tipo 1931 R T
np - Carrozza semipilota per treni navetta; B - Carrozza con posti di II classe; D - Bagagliaio; i - Veicolo munito di intercomunicazione senza mantici;
y - Veicolo a tre assi - N° di servizio: 68.903
Carrozza Tipo 1937
ASCII
B - Carrozza con posti di II classe; z - Veicolo a carrelli
N° di servizio: 32.585 - Riclassificata all'origine per motivi storici (prima della marcatura UIC)
Carrozza “Corbellini” Tipo 1951 R
B - Carrozza con posti di II classe; z - Veicolo a carrelli;
N° di servizio: 38.467
Carrozza Tipo 1931 R
D - Bagagliaio; I - Veicolo munito di intercomunicazione con mantici; (veicolo a due assi)
N° di servizio: 92.094
Carrozza frenografica
V - Carrozza per usi interni di servizio; frz - frenografica
N° di servizio: 801.050